2 – Trek 3 – Da Castagno d’Andrea alla Cascata del Piscino

Difficoltà: 4 scarponi su 5 8.5 km 650 m 4 ore

Andata per il sentiero "Enrico Boni"; ritorno per la conca di Migliari

Bell'anello escursionistico con una meta di grande impatto naturalistico, la selvaggia Cascata del Piscino. E' assai consigliabile, specie quando cause di forza maggiore (innevamento, condizioni meteo, scarsità di tempo) non consentono di accedere ai classici giri di più alta quota, verso il Falterona e/o il Falco. Nel caso, per riempire la giornata e come appendice all'escursione, Castagno offre diverse alternative. A parte la casa di Andrea, pittore rinascimentale di cui in paese non restano opere, con lapide e con fascino puramente evocativo, è suggerita la visita alla chiesa, ricostruita nel dopoguerra e dotata di affreschi semplicemente impressionanti per la loro carica eversiva ma estremamente umana.

Percorsi simili